Leonardo Sasso

Voce

Romano di origine, nasce figlio d'arte da padre attore di teatro, cinema e cantante baritono e da madre soprano lirico. L'imprinting che ha  ricevuto durante l'infanzia e la fanciullezza, seguendo i genitori nei teatri di prosa, lirici e sui set cinematografici, sono la ragione dell'innata disinvoltura con cui si muove sulle tavole del palcoscenico. Avendo avuto dai genitori il divieto assoluto ad intraprendere qualsiasi carriera artistica, imparò a casa sua i primi accordi sul suo "giocattolo preferito", il pianoforte a coda che vedeva a volte suonare  da Arturo Benedetti Michelangeli, che esordì con sua madre a Ginevra nel '39. Nel 1967, con Francesco di Giacomo, Pierluigi Calderoni, Renato d'Angelo e Nicola Agrimi da vita a " Le Esperienze", lo storico gruppo di Pop, Rock,  R&B che in seguito all'avvento dei fratelli Nocenzi diventerà "Il Banco del Mutuo Soccorso". Nel '68 al Piper di Roma conosce la cantante Barbara Potts di Chicago con la quale fonda il gruppo "The Soul System", percorrendo poi in lungo e in largo l'intera penisola. Nel '76 entra come voce solista nella Locanda delle Fate, con cui registra l'album "Forse le lucciole non si amano più". Dopo lo scioglimento della Locanda, nel  '79 si trasferice in Toscana a Porto Ercole dove apre un apprezzato ristorante, nel quale si esibisce saltuariamente accompagnandosi al pianoforte.Tornato in Piemonte, con alcuni valenti musicisti, quali Marco Soria,  Leo Martina, Renzo Coniglio e  Paolo Bellone, da vita ai " The Ray Soul System", ritornando all'antica passione con un repertorio dedicato ai grandi interpreti del blues, che consentirà 5 anni di apprezzati concerti live. Poi, la fatidica reunion della Locanda delle Fate del 2010, dove Leo cede alla voglia di rimettersi in gioco con vecchi e nuovi compagni. Risultato? Ritrova la forma di sempre ed il suo coinvolgimento è così totale che se spesso inforca gli occhiali, non importa se su di un palco o semplicemente in sala prove, non è per miopia, lo fa semplicemente nel tentativo di nascondere una lacrima di commozione per un ritorno ad antiche, magiche emozioni...

© locanda delle fate - all rights reserved              Privacy & Cookies